Storia della Basilica di San Lorenzo parte 20° – Altre magnifiche opere d’arte all’interno della Basilica


STORIA DELLA BASILICA – PARTE 20°

Ci racconti ancora………


Altre magnifiche opere d’arte all’interno della Basilica


Siamo giunti alla Cappella Maggiore, preceduta dalla lastra terragna di Cosimo il Vecchio, questa indica che nel pilastro sotterraneo è sepolto Cosimo il Vecchio detto “Pater Patriae”.

lastra cosimo il vecchio


Per la liturgia è ingombrante, ma dobbiamo considerare che è opera originale del Verrocchio.


L’altare maggiore fu realizzato dall’Opificio delle Pietre Dure nel 1787 su progetto di Gaspare Maria Paoletti.

Altare maggiore 3


Vi furono inseriti pannelli raffiguranti il sacrificio di Isacco, la caduta della Manna e il ritorno degli esploratori dalla Terra Promessa.

Altare maggiore 2


Non si può toccare perché è uno degli Altari più belli del mondo. E’ sovrastato da un grande Crocifisso marmoreo considerato opera di Valerio Cioli. Una volta dicevano : di Baccio da Montelupo.
La sistemazione del Coro si deve a Gaetano Baccani (1860).


La Cupola fu decorata da Vincenzo Meucci con la Gloria dei Santi Fiorentini.

Cupola Vincenzo Meucci


Nei pennacchi figurano i dottori della chiesa latina: Ambrogio, Agostino, Girolamo, Gregorio Magno. Fu un’opera commessa dal Anna Maria Luisa dè Medici. Nel Coro era stato anche eseguito il giudizio finale del Pontormo, lodato, poi criticato, infine scialbato.


Continuando verso la Sacrestia abbiamo la prima Cappella a sinistra con sull’altare una Madonna col Bambino, trecentesca, in legno policromo, chiamata popolarmente la “Bentornata”.

Madonna con bambino Bentornata


E’ oggetto di grande devozione. E’ la Madonna della Basilica di San Lorenzo.


Dalla parte destra abbiamo una tavola raffigurante San Lorenzo nel mezzo contornato dai Santi Stefano e Leonardo attribuita a Raffaellino del Garbo.

San Lorenzo Santi Stefano e Leonardo Raffaellino del Garbo.


Alla parete sinistra abbiamo una Natività e i Santi Giuliano e Francesco assegnata alla scuola di Domenico Ghirlandaio.

Natività Santi Giuliano Francesco Domenico Ghirlandaio b


All’altare della prima Cappella, accanto alla Sacrestia Vecchia, abbiamo una pala d’altare attribuita a David Ghirlandaio, con Sant’Antonio Abate in trono contornato dai Santi Leonardo e Giuliano. Da notarsi la predella che racconta la vita dei tre Santi

David Ghirlandaio Sant’Antonio Abate contornato Santi Leonardo Giuliano


Sulla parete di sinistra troviamo il monumento a Berta Molkewithfield realizzato con romanica gestualità dallo scultore Giovanni Duprè (1864).

Berta Molkewithfield Giovanni Duprè (1864)


Alla parte destra abbiamo due tavole provenienti dalla Chiesetta delle Stimmate: San Francesco stimmatizzato del Balassi

San Francesco del Balassi


e una Madonna del 1400 di Pier Francesco Fiorentino inserita in una tela con Santi Francescani, tela non della medesima epoca.

Madonna del 1400 Pier Francesco Fiorentino con Santi Francescani


In basso abbiamo uno splendido reliquiario contenente i resti del martire Cesonio, l’opera dovrebbe risalire ai primi del seicento con la supervisione dell’arch. Giulio Parigi.

reliquiario martire Cesonio arch. Giulio Parigi 1600


(Continua…)


Clicca qui se vuoi vedere le foto di questo post in slide show


Le magnifiche opere d’arte all’interno della Basilica
CLICCA QUI PER LEGGERE LA PARTE PRECEDENTE


La musica nella Basilica di San Lorenzo
CLICCA QUI PER LEGGERE LA PARTE SUCCESSIVA


CLICCA QUI PER TORNARE ALL’INDICE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: