Storia della Basilica di San Lorenzo parte 31° – Alcuni importanti canonici laurenziani


STORIA DELLA BASILICA – PARTE 31°

Ci racconti ancora………


Alcuni canonici laurenziani


Can. Francesco Zappalà nato il 2 luglio 1652 fu uno dei più celebri oratori del secolo XVII. Fu prima gesuita, ma per certa sua irregolare vivacità poco conformata all’Istituto lo abbandonò o gli fu fatto abbandonare.
Predicò in Vienna chiamato dall’Imperatrice Eleonora e davanti al Papa. Calcò i primi pulpiti d’Italia animato da una inusitata e sorprendente eloquenza. Fu molto accetto al Granduca Ferdinando II da cui ricevette il canonicato e l’onore di essere dichiarato suo Teologo e predicatore.
Fu molto considerato anche dal successore Granduca Cosimo III che l’incontrò al ritorno dal suo viaggio in Germania “con una sottanuccia rattoppata e con un feraiol unto bisunto”.
Molti graziosi avvenimenti si narrano della sua vita i quali dimostrano la vivacità del suo spirito e la prontezza dei suoi talenti che poi – come dicono – predicasse bene e razzolasse male non è detto che fosse vero.
Lo Zappalà fu certamente uno dei primi a scuotere il depravato gesto degli oratori del seicento che si perdevano in puerili concetti con una pompa ridicola, priva di sostanza, ricca di iperboli smoderate, gonfia, vana, ridondante. Terminò i suoi giorni in Venezia nel 1672.


Can. Anton Maria Biscioni nato il 14 agosto del 1624 fu uno dei più appassionati letterati del suo tempo. Fu in questa Basilica prima curato.
Divenne abile nelle lingue orientali. Si distinse con la rarità di vari componimenti in diverse Accademie di cui faceva parte: l’Accademia Fiorentina, quella della Crusca, della Società Colombaria. Prese la laurea in Sacra Teologia nell’Università Fiorentina.
Fu insignito del privilegio di Protonotario Apostolico, fu esaminatore sinodale e revisore dei casi di coscienza delle diocesi fiorentina e fiesolana. Fu nominato Regio Bibliotecario della Biblioteca Laurenziana. Promosso al canonicato il 24 luglio del 1745. Morì il 4 maggio del 1756 e tumulato nei sotterranei della nostra chiesa.


Anna Maria Luisa de’ Medici – l’Elettrice Palatina, figlia del Granduca Cosimo III. Parte terza CLICCA QUI PER LEGGERE LA PARTE PRECEDENTE


Altri importanti canonici laurenziani
CLICCA QUI PER LEGGERE LA PARTE SUCCESSIVA


CLICCA QUI PER TORNARE ALL’INDICE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: