Storia della Basilica di San Lorenzo parte 43° – Scorrendo sempre gli anni ’30 …


STORIA DELLA BASILICA – PARTE 43°


Ci racconti ancora………

… scorrendo sempre gli anni ’30 ….. 

Mi sembra che due cose importanti si debbano sottolineare.

Il 15 aprile 1936 la Consulta Municipale fu chiamata a dare il proprio parere sul progetto per l’isolamento della Basilica di San Lorenzo e delle Cappelle Medicee dalle case che soffocano il complesso.
Il progetto incontra i consensi più vivi della cittadinanza. Il provvedimento oltre che da ragioni eminentemente artistiche è mosso anche da considerazioni pratiche che permetterà di decongestionare il traffico assai intenso delle strade vicine.

Per vedere questi lavori di isolamento dovemmo aspettare il 1938. Ai primi di giugno le case che ingombravano la Basilica e la Cappella delle Stimmate andavano giù a vista d’occhio. La cittadinanza ne era contenta e si diceva che questo è stato il lavoro migliore compiuto in città in questi ultimi tempi. Poi fece seguito l’abbattimento degli stabili che oscuravano le Cappelle Medicee e la Biblioteca. Così il Complesso Laurenziano respirò aria nuova e prese la visione che oggi si ammira.

Il secondo fatto importante avvenuto negli anni 30 è lo smembramento della parrocchia di San Lorenzo.

San Lorenzo fu la prima e l’unica parrocchia della Firenze Romana. Dette il nome al Borgo San Lorenzo addossato alle mura della vecchia Florentia. Nella città vivevano i magnati nei loro palazzi-torre. Questi avevano la servitù: cuochi, camerieri, stallieri ect etc. Dopo aver lavorato questi tornavano nelle loro fatiscenti casupole fuori delle porte. Questo era il Borgo. In questo Borgo, fuori delle mura della città vera e propria si dette il permesso di costruire un luogo di culto, una chiesa, che fu consacrata dal Vescovo di Milano Ambrogio nel 393. Il Borgo, nei secoli, si allarga fino alle ultime mura. E la parrocchia andrà da piazza San Giovanni fino a porta Faenza e a porta San Gallo. Comprendeva la Fortezza da Basso, il campo di Barbano.

Così è stata per secoli.

Con decreto del Cardinale Elia Dalla Costa in data 31 dicembre 1936 venne eletta in parrocchia la chiesa di Nostra Signora del Sacro Cuore, posta in via Santa Caterina d’Alessandria, retta da tempo dai Padri Missionari del Sacro Cuore. Con questa erezione la parrocchia di San Lorenzo viene a perdere la parte del nord-ovest. Il Cardinale Arcivescovo aveva comunicato in precedenza questa sua intenzione. Non si volle contraddire l’Arcivescovo. Alcuni Canonici erano assolutamente contrari. Il priore Rosselli scrive “il parroco ha sofferto quanto mai per questa faccenda. Trangugeremo nel silenzio il calice amaro fino alla feccia”.

La nuova parrocchia incomincia a funzionare il 1 gennaio 1937.

Il 14 gennaio 1939 l’Arcivescovo scrive al priore che ha in mente di erigere come parrocchia la chiesa di San Giovannino dei Cavalieri. Il priore risponde che si rimette alle mani di Dio. Il 30 marzo il Capitolo si mise completamente nelle mani del Superiore. Con decreto del 4 ottobre 1939 viene eretta la nuova parrocchia di San Giovannino dei Cavalieri. Il 15 ottobre doveva incominciare a funzionare. Il priore Rosselli scrive sulla cronaca parrocchiale “quel giorno col rapido delle 3,15 partii per Roma, quindi per Montecassino ove stetti in serio ritiro alcuni giorni. Il mio spirito abbattuto si ritemprò. Lasciato il Monastero mi recai a Paola. Dopo 9 giorni di devoto pellegrinaggio tornai in sede. Ringrazio il Signore e il Superiore, ma, non posso ringraziarlo del modo che ha usato come per la erezione della prima quanto per la erezione della seconda parrocchia”.

La nostra parrocchia Capitolare ha il gius patronato di diverse chiese tanto in diocesi di Firenze quanto nella diocesi di Fiesole e di Modigliana. Le parrocchie di gius patronato della nostra arcidiocesi sono: San Marco Vecchio, Santa Maria a Sammontana, San Cresci a Campi; in diocesi di Fiesole: San Cresci a Macioli, San Pietro a Viesca, San Cipriano ad Avane, San Niccolò a Forlì; in diocesi di Modigliana: San Benedetto in Alpe. A norma del Codice di Diritto Canonico in quest’anno 1936 il Capitolo deliberava di rinunciare al gius patronato di dette chiese e rimetteva tutto al beneplacito dei rispettivi Ordinari.

Secondo il calendario giuliano il 1° gennaio 1938 ricorreva il terzo centenario della nascita del celebre anatomista e santo vescovo Niccolò Stenone le cui spoglie mortali riposavano nel sotterraneo della nostra Basilica. Un gruppo della colonia tedesca con a capo il Rev.mo Teodoro Butzler parroco della stessa colonia, si recò nella cappella di Sant’Anna a rendergli omaggio mentre il priore teneva il discorso commemorativo.

La commemorazione ufficiale fu tenuta il giorno 17 febbraio alle ore 15. Erano presenti il sig. Wichfeld incaricato di affari presso il nostro governo, il poeta e scrittore danese Giovanni Jorgensen, l’accademico d’italia Giovanni Papini, Mons. Pio Berti in rappresentanza del Cardinale Arcivescovo, il sacerdote Teodoro Butzler della colonia tedesca, molti Canonici e sacerdoti della nostra Basilica, gli studenti di teologia del Seminario Maggiore, moltissimi fedeli. Parlò Monsignor Priore poi l’incaricato di affari signor Wichfeld e in ultimo lo scrittore danese Jorgensen. Furono deposte sulla tomba tre corone di fiori, una della università di Copenaghen, l’altra della società teologica danese e la terza dei cattolici Danesi. Fu posta pure sulla tomba una targa d’argento in forma di scudo:

1638 – 1938

NICOLAI STENONIS MEMORIAM

ECCLESIAE SANCTAE COMMENDANT

DANI CATHOLICI

EIUS BEATIFICATIONEM

DESIDERANTES

Storia della Basilica di San Lorenzo parte 42° – Scorrendo gli anni ’30 …
CLICCA QUI PER LEGGERE LA PARTE PRECEDENTE

CLICCA QUI PER TORNARE ALL’INDICE

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: