Storia della Basilica di San Lorenzo parte 48° – Non sia perduta la loro memoria


STORIA DELLA BASILICA – PARTE 48° Non sia perduta la loro memoria


Ci racconti ancora …….

Non sia perduta la loro memoria …


Era suonata la “Martinella” e tutti esultavano per la pace e la libertà ritrovate. Ma i lutti non erano finiti. I tedeschi arroccati sulle colline di Fiesole bombardavano la città. Ancora per tutto agosto ci furono lutti e pianti. Morirono una trentina di persone. E ci fu lotta tra fascisti e partigiani, spari dalle finestre e fucilazioni.

Non è male ricordare i morti di questo agosto: sono registrati nei nostri documenti. Riporto soltanto i nomi dei nostri parrocchiani, i morti nei limiti della nostra parrocchia e i nomi di quelli che avevano con noi speciali attinenze.


MORANDI LUIGI abitava in via del Giglio, 13. Fu ucciso in piazza d’Azeglio il 10 agostro 1944 assieme ad altri suoi compagni.


MARUCELLI GIULIO venne fucilato l’11 agosto 1944 in piazza Santa Maria Novella. Abitava in via dell’Amorino, 9.


FUSINI ARMANDO abitava in via dell’Amorino, 9. Venne fucilato alle ore 15,00 del giorno 11 agosto 1944 in piazza Santa Maria Novella.


ROSSI AMEDEO abitante in via Cavour, 13. Venne fucilato perchè iscritto al partito repubblichino il 15 agosto 1944 in via San Gallo, era maestro delle scuole elementari.


GORI GIUSEPPE abitante in via Nazionale, 20. Venne fucilato il 15 agosto 1944 in piazza Cavour.


CELENTANO AMELIA abitante in via San Zanobi, 20. Morì il 18 agosto 1944 in seguito a scoppio di una mina.


Il 20 agosto 1944 arrivò un bombardamento tedesco in via Borgo la Noce, morirono:


VALE LUIGIA abitante in Borgo la Noce, 9.
FOGGI ALVARO sfollato in Borgo la Noce, 10.
FOGGI FIORELLA sorella del suddetto. Aveva soli 17 anni.
BARBIERI MATILDE abitava in piazza del Mercato Centrale 30.
GRADI GIANPAOLO sfollato in piazza del Mercato Centrale 30 trovò la morte a soli 9 anni.
BARONCELLI FOSCO morì nella medesima via del cannoneggiamento tedesco alle ore 11 e 30.


Li abbiamo ricordati perchè non sia perduta la loro memoria e non manchi il nostro suffragio.

STORIA DELLA BASILICA – PARTE 47° Continua la guerra …
CLICCA QUI PER LEGGERE LA PARTE PRECEDENTE


Storia della Basilica di San Lorenzo parte 49° – 7 maggio 1945 fine della guerra
CLICCA QUI PER LEGGERE LA PARTE SUCCESSIVA

CLICCA QUI PER TORNARE ALL’INDICE

Advertisements

Una Risposta to “Storia della Basilica di San Lorenzo parte 48° – Non sia perduta la loro memoria”

  1. Luca Cellini Says:

    Bravissimi! Per non dimenticare.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: